A Rocco Casalino, il numero uno della comunicazione del Movimento5Stelle, viene costantemente rimproverata la partecipazione alla prima edizione del reality Grande Fratello.

Beh, io sto dalla parte sua. In questo (non breve) video ti spiego il perché…

Mauro Tosetto

Post scriptum, qualche tempo dopo la prima pubblicazione del video. (1 ottobre 2018) 

Un chiarimento è doveroso. La mia analisi – il più possibile obiettiva – riguarda solo  e soltanto l’essere, da parte di Casalino, come una sorta di corpo estraneo, rispetto alla ‘intellighenzia’ della comunicazione italiana.

Ben diverso è un giudizio sull’opportunità, per lui, di  occupare il ruolo che ricopre. Lo fa, evidentemente, in quanto funzionale ai referenti del M5S.  Ma è anche adatto a questo compito?

Beh, dopo gli audio diffusi sull’epurazione dei tecnici del ministero dell’Economia e sul ‘ferragosto saltato’ per il crollo del ponte Morandi di Genova, la risposta è nettamente negativa. Ritorni pure nell’alveo del Movimento, ma esca da ogni ruolo istituzionale che, per chi non lo sapesse, ha la prerogativa di rappresentare tutti gli italiani. Per farlo degnamente ci vuole, nell’animo e nel cervello, un qualcosa che non tutti, evidentemente, hanno.

mt

 

Casalino (M5S), dal Grande Fratello al governo. Perché sto dalla parte sua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: