Un Salvini perfetto batte tutti, il pagellone dell'elezione

Diamo i voti al primo atto della nuova legislatura, l’elezione dei presidenti della Camera (Fico del M5S) e del Senato (la forzista Casellati, la prima donna ad arrivare alla seconda carica dello Stato).

Silvio Berlusconi (4)
Ormai il tempo (leghista) passa anche per lui. Da domani i suoi parlamentari busseranno alla porta di Salvini, e questa è la sconfitta peggiore.

Matteo Salvini (9)
Mente lucida e tattica perfetta. Si è cucito sulla felpa i galloni di ammiraglio e non ha sbagliato un colpo. È l’uomo forte del Parlamento, per ora.

Luigi Di Maio (7)
Ha tenuto aperti i canali giusti ed è stato più bravo del previsto. Porta a casa buoni risultati (Fico alla Camera e l’asse con la Lega) e si guadagna una credibilità inimmaginabile qualche mese fa.

Matteo Renzi (3)
Auto-defilato, sembra il bambino offeso che dice “non gioco più, me ne vado” e si porta via il pallone per impedire agli altri di giocare. Ma gli hanno appena aperto un Decathlon dietro casa…

Enrico Mentana (senza voto)
Era già pronto ad una maratona seria, invece per sabato a pranzo avevano già deciso tutto, e lui non si era nemmeno scaldato… Dilettanti.

 

Mauro Tosetto

Un Salvini perfetto batte tutti, il pagellone dell’elezione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: