Questa è una piccola riflessione sull’uso di uno strumento che diamo per scontato. La parola.

Una roba che ci circonda talmente tanto, ci permea così a fondo che la consideriamo ovvia, banale, inoffensiva.

Invece è motore e causa di azioni e reazioni niente affatto scontate, soprattutto in questa società, sempre più immersa in un magma di comunicazione e di interazioni social che subiamo, più che usarlo in modo consapevole.

Queste righe sono solo un preambolo. Ma il succo, il concetto, l’ho inserito nell’immagine che vedi qui sotto, con la citazione di Philip Dick. Che risponde, e bene, alla domanda del titolo:

chi controlla le parole controlla le persone?

Chi controlla le parole controlla le persone? - GRANDEOgni parola, anche quella che hanno usato oggi per convincerti a comprare qualcosa, a votare per qualcuno, a mettere like a qualcun altro, è composta (per usare una spiegazione sommaria) da significante+significato. Il significante è l’elemento fonico o grafico che, insieme al significato, costituisce il segno linguistico. Il significato ne è il contenuto semantico.

Insomma, come spiegato bene in Wikipedia: “tracciando la lettera ‘C’ su un foglio, si avrà come segno un semicerchio nero, il cui significante sarà ‘c’ ed il cui significato sarà la terza lettera dell’alfabeto”.

Questo noioso pippone per invitarti alla riflessione, innanzitutto. Perché nella valanga di post, video, dirette social che ci bombardano ogni santo giorno, i significati delle parole stanno cambiando, e magari nemmeno ce ne accorgiamo. E noi restiamo lì, con i nostri significanti ben ancorati in mente, quando invece il “senso” ce lo stanno scippando sotto il naso.

Il rischio è che, pian piano, cominceremo ad usare le parole come vogliono loro, invece di come eravamo abituati noi.

Ed esserne, placidamente e inavvertitamente, condizionati.

Mauro Tosetto

www.maurotosetto.it

(photo by William White on Unsplash)
Chi controlla le parole controlla le persone?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: